#INVERNO 2020. GLI ANIME DI VVVVID IN SIMULCAST: EPISODI 4

Le impressioni a caldo della redazione di AnimeBambù su Magia Record, Darwin’s Game e ID: Invaded, tre serie VVVVID in simulcast della stagione invernale 2020. Questa settimana è la volta degli episodi 4.

MAGIA RECORD

Ep. 04 Non è il passato

Simone: Che non è il passato – come suggerisce il titolo del quarto episodio – ormai l’abbiamo capito. Il ritorno delle maghette Shaft ci ha incuriosito non poco. Magia Record è probabilmente una delle serie più attese dell’inverno e, rispetto all’offerta stagionale, non è neanche da buttare via. Ma il divario con i fasti di Madoka Magica sembra incolmabile. Non è il passato, appunto. Si potrebbe replicare che lo spin-off è un’altra cosa. Tutto giusto. Spiace però che la serie proceda a tentoni. Le indagini per ritrovare la sorellina di Iroha si basano su deboli intuizioni. La strega che appare al supermercato è un escamotage interessante, ma un po’ di maniera. Nonostante la presenza in ogni episodio di un nuovo personaggio e del cliffhanger, i punti di forza di Magia Record sono puramente tecnici.

Ugo: Si parte con una citazione di Rocky, e così facciamo la conoscenza di Yui, la maga più simpatica incontrata finora. Iroha si reca da lei dietro suggerimento delle colleghe, ma riesce soltanto a rimediare un pasto gratuito. Purtroppo, neppure Yui ha notizie di sua sorella. Viene da chiedersi se esista, da qualche parte, uno spettatore sinceramente interessato all’oscura sorte di Ui. Ma sì, che importa? Godiamoci, piuttosto, le piacevoli digressioni centrali che occupano il grosso delle puntate. Un momento… qual era il filo conduttore? L’importanza dell’amicizia nella vita affettiva adolescenziale? Ah no, ecco: avevamo deciso di seguire Magia Record perché si parlava di una possibilità di emancipazione per le maghe. Che ne è stato? Nell’attesa di saperne di più, godiamoci pure, per quanto a cervello parzialmente spento, le specialità della casa. Forse questa serie si rivelerà una colossale presa in giro, ma l’imbonitore è così abile che finora è valsa la pena di assistere alle sue performance truffaldine.

Anime di VVVVID in Simulcast 4 - Magia Record

DARWIN’S GAME

Ep. 04 Fuochi d’artificio

Simone: Finora la struttura narrativa degli episodi di Darwin’s game è bipartita. C’è una prima parte dove si scappa tanto e si parla di più. L’azione in realtà rimane sullo sfondo. Predominanti sono i pensieri dei personaggi e i flashback. Scopriamo ad esempio come Rain sia entrata nel gioco e con quale abilità speciale. Durante questi flussi di coscienza, trova spazio persino il matematico Pierre Simon Laplace e il suo demone. Questo momento educativo rappresenta la principale ragione per cui l’episodio meriti di essere ricordato. La seconda parte è invece action allo stato puro. In quest’ottica il Fioraio strappa un sorriso quando, prima dello scontro, chiede a Kaname: “Che ne dici di parlare un po’?”.

Ugo: Shuka è ancora in permesso, ma Rain la rimpiazza egregiamente. Puntata un po’ tirata per i capelli, ma del resto Darwin’s Game – lo abbiamo capito – campa di rendita sulle bassissime aspettative di partenza. Intanto, il demone di Laplace ci fa ripensare con nostalgico trasporto ai dialoghi nel laboratorio di scienze tra Rio e Sakuta in Seishun Buta Yarō. I contorni del personaggio di Kaname, nel mentre, sono stati definiti in modo un po’ più accurato. Il Fioraio ha salvato la pellaccia, e si è lasciato reclutare nel team: che dirà Shuka, quando si ritroverà la famigliola allargata? Si avverte nell’aria un sentore di svolta narrativa.

Anime di VVVVID in Simulcast 4 - Darwin's Game

ID: INVADED

Ep. 04 Extended

Simone: Episodio dopo episodio, entriamo più in sintonia con ID: Invaded e conosciamo meglio Narihisago, che si rileva un personaggio ben sfaccettato. La serie cerca di farsi perdonare un inizio troppo confusionario, aumentando il livello di imprevedibilità (ma soprattutto di violenza e angoscia) del caso. Ne risulta una storia malata, che non perde del tutto la componente ipercerebrale e una certa lentezza. Ed è un peccato. Al momento, ID: Invaded va a imparentarsi a quei thriller che avrebbero ottimi ingredienti per farci rimanere incollati allo schermo, se non fossero così pesanti. Per intenderci, la serie dovrebbe imparare la suspense da Terror in Resonance, piuttosto che da B: The Beginning.

UgoA Sakaido si affianca un collega: il serial killer amante del bricolage. Ma la sua performance lascia alquanto a desiderare. La puntata 04 di ID: Invaded contribuisce a dissipare qualcuna delle ombre che avvolgono il passato di Narihisago. Ma molto ancora c’è da scoprire. Anzi, si direbbe che, per ogni enigma parzialmente chiarito, si aggiungano sempre nuovi misteri. Il gioco esasperante attuato dalla sceneggiatura, se possibile, qui è ancora più marcato. C’entra probabilmente lo sfruttamento, già ben conosciuto in letteratura (Edgar Allan Poe docet) della tafofobia per accrescere la tensione. Nonché i ripetuti, fallimentari – e, in ultima istanza, inutili – tentativi di Sakaido per arrivare al completamento della missione.

Anime di VVVVID in Simulcast 4 - ID Invaded

Redazione

A cura dello staff di Animebambu.it

SuperWebTricks Loading...