WEATHERING WITH YOU

Titolo WEATHERING WITH YOU
Titolo originale 天気の子 Tenki no ko
Genere Commedia drammatica, Sentimentale, Soprannaturale, Slice of life
Durata 112 min.
Anno 2019
Regia Makoto Shinkai
Soggetto Makoto Shinkai
Sceneggiatura Makoto Shinkai
Character design Masayoshi Tanaka
Musiche RADWIMPS
Una produzione CoMix Wave Films
In breve Hodaka arriva a Tokyo dopo essere scappato di casa. La città pare sommersa da una pioggia senza fine, e riuscire ad ambientarsi sembra un’impresa. Fino a quando Hodaka non incontrerà Hina, una ragazza gentile capace di riportare il sereno dentro e fuori dal suo cuore.
Punti di forza Grafica e animazioni restituiscono magistralmente la sensazione immersiva di una metropoli flagellata da una pioggia incessante.
Punti di debolezza Seconda parte non all’altezza delle premesse avanzate nella prima. Finale privo di qualsivoglia pathos, con una visione morale francamente sconcertante.
Visione del mondo

L’amore di due adolescenti come valore supremo, al quale subordinare qualsiasi altra istanza.

Per approfondire Per un excursus ragionato sulla piega assunta dalla vena drammatica di Shinkai nella sua filmografia in generale (e in Weathering With You in particolare) leggi anche il nostro Non facciamone un dramma.
Altre informazioni Approfondisci su Social Anime

Weathering with you - Hina scopre il Torii

WEATHERING WITH YOU: PERPLESSITÀ A CATINELLE

Ci accomodiamo nelle poltroncine del multisala, in attesa di pregustarci l’ultimo lavoro di Makoto Shinkai. Quando si presenta ai nostri occhi l’inconfondibile panorama urbano di Tokyo, ripensiamo inevitabilmente al primo approccio con la città di Mitsuha, in Your Name. Senonché, in Weathering with you il ruolo del provinciale alla scoperta della megalopoli tocca invece a lui, al protagonista maschile Hodaka Morishima.

E se Mitsuha era una montanara, lui in compenso è un isolano. Scappa di casa in cerca di una nuova vita, ma si imbatte in una dimensione meno accogliente di quanto pensasse. Ben presto, i quattro soldi messi da parte finiscono, e Hodaka si trova costretto a raschiare il fondo del barile. Si preannunciano tempi assai grami, ma per fortuna la vita del nostro eroe è destinata a cambiare grazie a due incontri del destino.

Il primo è con Keisuke Suga, un uomo di mezza età che gli offre vitto, alloggio e un lavoretto dallo stipendio simbolico. Il secondo è con la dolce Hina Amano, unico raggio di sole – in senso tanto proprio quanto figurato – in una Tokyo dura, indifferente e perennemente sommersa da una pioggia senza fine.

D’accordo che siamo in estate, ma qui anche i meteorologi non ci capiscono più nulla. Non si è mai visto un diluvio di tali proporzioni. Fortunatamente, Hina non è solo una ragazza gentile dal cuore puro. Sembra essere capace, infatti, di portare il bel tempo ovunque vada. Peculiarità molto apprezzata sul libero mercato, in una città dove le precipitazioni non accennano a diminuire. Ma non tutto sarà rose e fiori come si potrebbe preannunciare.

Weathering with you - Hodaka e Hina

Quella ben nota stretta al cuore

Difficile non rimanere esteticamente incantati, davanti a un film di Shinkai. E Weathering with you non fa certo eccezione. Se la mettiamo, poi, sul piano dei contenuti, la prima parte mette sul piatto tematiche per noi drammaticamente all’ordine del giorno. Per esempio, il problema degli sconvolgimenti climatici, da un lato. E, dall’altro, le difficoltà di inserimento nella società e nel mondo del lavoro.

Quest’ultimo aspetto, tuttavia, viene affrontato in modo troppo sbrigativo. E, soprattutto, con esiti improntati a un ottimismo così roseo da non risultare convincente. Del resto, – si potrebbe ribattere – Shinkai non intendeva di certo parlare di crisi economica e mercato del lavoro. Benissimo, ma occorre allora chiedersi che cosa si prefissava di trasmettere questo film. E, in secondo luogo, se e riuscito o meno nell’intento.

Dal trailer, ci era quasi salito il dubbio che, con Weathering with you, il regista volesse procedere sulla scia dell’emergenza ambientale. In realtà, si tratta semplicemente di una suggestione, e niente di più. Gira e rigira, si torna sempre lì: l’amore. Un sentimento che si può declinare di volta in volta come amore impossibile, amore contrastato, amore tormentato… Si può affermare che Shinkai ci abbia abituati, a quella penosa sensazione che si prova proprio lì, vicino alla bocca dello stomaco, quando accettiamo di lasciarci deliberatamente rapire dai suoi film.

Il problema è che qui lo spettatore stenta a sostenere la coppia Hodaka-Hina con lo stesso trasporto già provato, invece, per Taki e Mitsuha. I quali ricompaiono provvidenzialmente, quasi a sottolineare una sorta di continuity, che i detrattori liquideranno come puro e semplice tentativo di cavalcare l’onda.

Weathering with you - Hodaka salva Hina

Weathering with you: tirando le somme…

Ciò che rende veramente perplesso anche il fan più sfegatato dell’autore di La voce delle stelle, 5 cm al secondo e Il giardino delle parole, è probabilmente lo sviluppo della seconda parte. Troppo teen-drama, per essere apprezzata dallo spettatore più adulto? Forse, ma non solo. Mancano veramente gli ingredienti di base per attuare quella willing suspension of disbelief che tanto spesso siamo propensi a concedere – e perdipiù, con generosità inaudita – al buon Makoto.

Il risultato finale è un prodotto guardabilissimo, per carità. Ma che lascia molto poco. Soprattutto, l’esito sul piano etico ed estetico solleva parecchi dubbi. Ci si convince in fretta che soluzioni meno facili, meno immediate, meno ruffiane e meno accattivanti forse non avrebbero garantito la stessa resa al botteghino. E tuttavia, sarebbero state più oneste, più intense e più coerenti con le premesse di partenza. Che dire? Non sempre si riesce a perdonare tutto alla sceneggiatura, in nome dell’amore di due adolescenti.

 

SuperWebTricks Loading...