22/7

Titolo 22/7
Titolo originale ナナブンノニジュウニ Nanabun no Nijūni (lett. “Ventidue settimi”, frazione che approssima π)
Genere Idol
Durata 12 episodi (24 min.)
Anno 2020 (it. inedito)
Regia Takao Abo
Soggetto Yasushi Akimoto
Sceneggiatura Chiaki Nagai, Reiji Miyajima
Character design Majiro
Musiche Masato Nakayama
Una produzione A-1 Pictures
In breve Otto ragazze vengono invitate, da un’agenzia chiamata IGP, a superare una prova per diventare idol. L’audizione, in realtà, non prevede il fallimento, ma solo un’autovalutazione. Tutto questo perché l’agenzia è alle dipendenze di una misteriosa figura che invia solamente comandi da eseguire. Le otto idol saranno quindi costrette a seguire questi ordini per migliorare le loro qualità e farsi apprezzare di più dal pubblico.
22/7 - Le protagonisteLeggendo la trama, probabilmente penseremo che l’anime in questione abbia una storia banale, incentrata solamente sullo lo stile di vita di queste ragazzine alle prese con un nuovo lavoro. Di solito, la maggior parte degli anime che si concentrano sul tema idol si focalizzano sulle difficoltà che esse dovranno affrontare per svolgere i propri incarichi al meglio, assicurandosi il successo. Invece, in quest’opera viene rappresentato tutt’altro. Ed è persino presente un elemento fuori dal comune che renderà questa storia, dal tratto enigmatico – a volte, anche un po’ disturbante – diversa dalle altre.

Le otto idol inoltre, non conoscendosi, dovranno superare tante difficoltà per trovare una soluzione ai loro fraintendimenti, i quali di solito nascono proprio dalla mancanza di conoscenza approfondita. Gli episodi presenteranno per metà situazioni alla slice of life. E, per l’altra, una profonda interiorizzazione sulla idol di turno, analizzata anche nel suo passato.

Quindi non troveremo molti episodi raffiguranti scene del tipo: la difficoltà nel ballare e il duro lavoro per poter raggiungere un buon risultato, la scelta delle musiche e la fatica nel seguirle bene, il supporto del manager per ogni cosa che non funziona. Se le troviamo, saranno molto limitate.

Davvero difficile credere che l’anime rappresenti la realtà del mondo delle idol. Ma difatti non è questo il suo compito. Si scoprirà che tutte e otto le ragazze hanno sofferto per un motivo particolare, che le ha legate a qualcosa da cui non si potranno staccare, andando quindi a riflettersi negativamente sul rapporto con gli altri. Nonostante la leggerezza di alcune situazioni, ci saranno scene culminanti in varie situazioni del passato davvero dure da accettare,  facendoci entrare in una profonda empatia con molte delle idol coinvolte.

22/7 vuole offrire tutt’altro che la solita commedia anche se, come serie, penso che abbia un minor impatto rispetto a Idolmaster, che invece caratterizza a fondo alcuni personaggi, concentrandosi non solo sulla condizione delle idol in generale, ma anche sui problemi che l’agenzia stessa deve risolvere per non fallire.

In sostanza però è un anime leggero, profondo e delicato. Consigliato per chi desidera ricercare un punto di vista diverso sulle idol. E, in particolare, per chi vuole scoprire nuove musiche dello stesso produttore discografico Yasushi Akimoto, che ha creato le famose AKB48 e le Sakamichi series.

Punti di forza Le ending, diverse e uniche per ciascuna delle idol, rispecchiano, nelle sonorità, il carattere delle eroine. Buon risultato sia per il design che per le musiche – probabilmente la parte migliore dell’opera, perché trasmettono seriamente la sensazione di aver vissuto con le protagoniste durante lo scorrere degli episodi.
Punti di debolezza Sul piano della sceneggiatura non brilla di certo per originalità, specialmente per l’espediente misterioso citato all’inizio. Il finale stesso, per quanto emozionante dal punto di vista delle canzoni cantate, risulta forzato, mandandoci in confusione dopo la risoluzione di una parte della trama. Potrebbe risultare pesante per chi non ama gli episodi autoconclusivi.
Visione del mondo Il passato a volte ci impedisce di proseguire verso la direzione più giusta per noi. La fiducia in se stessi e in chi ci vuole bene è il metodo migliore per poter affrontare i nostri malesseri interiori.
Altre informazioni Approfondisci su Social Anime

22/7 - Le otto protagoniste

SuperWebTricks Loading...