CERCASI MEMBRI PER BRIGATA SOS: ASTENERSI PERDITEMPO

Se la brigata SOS avesse bisogno di nuovi membri, quali personaggi degli anime potrebbero farne parte?

In una pagina del nostro diario si era già parlato di club scolastici negli anime e nella realtà. Ma tra quelli più ricercati e insoliti, rispetto ai classici club sportivi o di letteratura, spicca su tutti la brigata SOS. È il club di Haruhi Suzumiya che indaga su fenomeni paranormali e vanta tra i suoi membri studenti dotati di poteri soprannaturali.

Oltre a Kyon, ad assecondare le stranezze di Haruhi troviamo l’interfaccia umanoide Yuki Nagato, la viaggiatrice del tempo Mikuru Asahina e l’esper Itsuki Koizumi. Ma se Haruhi non avesse anche lei uno straordinario potere, ovvero quello di creare e distruggere il mondo a suo piacimento, di certo non attirerebbe l’attenzione di personaggi così fuori dal comune.

In questo caso, Nagato, Asahina e Koizumi potrebbero sparire o, come nel film La scomparsa di Haruhi Suzumiya, diventare a tutti gli effetti normali studenti liceali. E di conseguenza la Brigata SOS non avrebbe senso di esistere. Mi piace però immaginare che Haruhi coinvolga comunque Kyon in una sorta di casting per selezionare altri tre membri “speciali” per rifondare il club! Magari presi in prestito da altre serie. Vi propongo di seguito la mia personalissima fanta-brigata.

Yuki Nagato - Rei Ayanami

Facciamo prima un passo indietro. Vi ricordate come si presenta Haruhi il primo giorno di scuola? Dice il suo nome, di provenire dalla scuola media Higashi, e fino a qui nulla di strano. Ma poi il suo discorso finisce per assomigliare a un vero e proprio reclutamento:

Non nutro il minimo interesse verso i comuni esseri umani. Se in questa scuola ci sono alieni, viaggiatori del tempo, creature di altre dimensioni, esper, io li prego di farsi avanti e di venire da me. È tutto.

Quando Kyon, tra il serio e il faceto, le propone di fondare un vero e proprio club, Haruhi vince la noia e va alla ricerca di possibili membri per la nascente brigata SOS. La prima a rispondere al suo appello è Yuki Nagato, creata da forme di vita aliene incorporee chiamate Entità Senzienti di Dati Integrati. Non è solamente il classico personaggio kuudere, apparentemente freddo e distaccato, ma un androide imprigionato nella sua inumanità, la cui presenza sulla Terra “rischia” di esporla alle emozioni.

Se Yuki fosse semplicemente una timida ragazza che ama i libri, una degna sostituta sarebbe senz’altro Rei Ayanami di Evangelion. Anche Rei è infatti inespressiva, non sa cosa siano le emozioni, ed è stata creata artificialmente. Le parole di Hideaki Anno identificano bene la sua funzione: “Quando sorrise, il suo personaggio era concluso”.

Asahina - La ragazza che saltava nel tempo

A prendere il posto della bella e svampita Asahina, potrebbe pensarci un personaggio caratterialmente molto diverso, ma che ha il suo stesso potere. Sto parlando di Makoto del film La ragazza che saltava nel tempo. Una ragazza un po’ maschiaccio, senza i seni grossi e il bel faccino che hanno convinto Haruhi a reclutare Asahina. Eppure entrambi gli amici che giocano a baseball con lei finiscono per dichiararsi. E Makoto, per evitare di confrontarsi con i suoi sentimenti, preferisce tornare indietro nel tempo!

Quando invece si pensa agli esper, per chi è cresciuto con Bim Bum Bam, non può che pensare a Kyosuke di Orange Road. Forse un esper più completo, che sa davvero leggere nel pensiero è la protagonista di Kotoura-san. In effetti, benché la sigla di Cristina d’Avena (“di tutti tutto sa, poiché legge nel pensiero”) affermi il contrario, Kyosuke non ci riesce. Ma noi della vecchia guardia siamo più affezionati a quel tipo imbranato che usa i suoi poteri per essere nello stesso tempo in due luoghi diversi. Così facendo poteva trascorrere il pomeriggio da solo sia con Madoka che con Hikaru!

Tanti altri personaggi degli anime potrebbero entrare a buon diritto nella brigata SOS, considerando la quantità delle serie di genere soprannaturale. E voi? Chi vedreste bene nel club di Haruhi?

Koizumi - Kyosuke Kasuga

Ti potrebbe interessare:

Simone Pavesi

Curatore del sito "AnimeBambu.it"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SuperWebTricks Loading...