LA MASCHERATA DEI PERSONAGGI DI TORADORA

ATTENZIONE Contenuto a rischio spoiler

Non importa se le ragioni risalgono a un passato doloroso o si esauriscono nel proprio narcisismo, se si tratta di un malinteso o di una posa, ma i personaggi di Toradora! appaiono agli altri per quello che non sono.

In realtà per alcuni la finzione è talmente involontaria da risultare quasi un fardello (Ryuji e Taiga). Per altri è calcolata, seppure venga smascherata fin dalle prime battute (Ami). E infine per altri ancora (Minori e Yusaku) è dissimulata dietro a una positività esasperante. Curiosamente questi ultimi, i più mascherati, sono l’oggetto delle attenzioni dei primi, i meno mascherati. Mentre la modella Ami Kawashima, in posizione mediana, che bara a carte scoperte, è un trait d’union tra i due estremi. Non per niente si inserisce nel gruppo come amica d’infanzia di Yusaku e come seduttrice di Ryuji.

Uno, nessuno e…i personaggi di Toradora

I persionaggi di Toradora - Koshieda mascherataCome a una vera è propria festa in maschera c’è chi partecipa controvoglia, tirato in mezzo dagli amici, con un travestimento improvvisato e truccato alla bell’e meglio. E c’è chi vi prende parte con entusiasmo, cucendosi da solo il costume e recuperando gli accessori o le armi dell’eroe prescelto. Ma soprattutto, chi appartiene alla seconda categoria cercherà di rendersi irriconoscibile.

I personaggi di Toradora! sembrano immersi anche loro in una carnevalata, ma lo spirito con cui aderiscono alla festa non è lo stesso.

Le maschere imposte alla tigre e al drago

Personaggi di Toradora - Ryuji e Taiga al wrestlingRyuji Takasu eredita dal padre uno sguardo tagliente paragonato, da alcune studentesse che gli stanno alla larga, a quello di un teppista o di un assassino. È una maschera che gli va stretta, ma per qualche motivo gli è rimasta incollata al volto. Così ogni anno scolastico deve chiarire il malinteso con i timorosi compagni di liceo. In realtà, scopriamo subito che Ryuji è un ragazzo premuroso e responsabile, maniaco delle pulizie domestiche (inscena lotte all’ultimo sangue contro la muffa!) e cuoco provetto. Il suo nome (Ryuji) significa drago, è il dora(gon) del titolo, ovvero la traslitterazione in katakana dell’inglese dragon. Si tratta di un nomen omen, di una promessa che Ryuji fa a Taiga, quasi un destino:

Fin dai tempi antichi il drago è l’unica figura in grado di affiancare la tigre. Io sono un drago e questa mia natura mi costringe fatalmente a starti vicino.

Se solo qualcuno riuscisse a capirla, anche Taiga Aisaka vorrebbe liberarsi da una maschera ingombrante. Nonostante la statura minuta e le sembianze di una bambola, a scuola è temuta per i suoi scatti d’ira. Per i suoi aspetti fisici e caratteriali, e per il suo nome (che richiama l’inglese tiger) è soprannominata tigre palmare, il tora(ma) del titolo. Non tutti però tengono le distanze. Riceve infatti una dichiarazione d’amore da parte di Kitamura, affascinato da questo suo carattere diretto.

Personaggi di Toradora - Ryuji è mioTaiga è molto legata all’amico e confidente Ryuji, sebbene lo chiami bastardino e pretenda che le prepari da mangiare ogni giorno. Da lui si sente protetta e quando rischia la vita per salvarla da un annegamento urla disperata: “Ryuji è mio!”. Puntata dopo puntata si assiste al progressivo disvelamento di un animo profondo e sensibile.

Sia Ryuji che Taiga indossano maschere imposte da studenti e professori del loro liceo, incapaci di andare oltre le apparenze. Se Ryuji cerca di risolvere il malinteso del suo sguardo tagliente mostrandosi amichevole e gentile, Taiga dà sfogo a tutto il suo malessere mettendo a soqquadro la propria classe. Ma come i due animali della mitologia cinese rimangono uno affianco all’altro: la tigre ha bisogno della saggezza del drago e il drago dell’aggressività della tigre.

L’angelo disceso dal cielo o la Chihuahua scema

Personaggi di Toradora - La guerriera Ami KawashimaAmi Kawashima è l’unico dei personaggi di Toradora! apertamente costruito. La sua doppia natura emerge fin dalla sua prima apparizione. Non facciamo in tempo a lasciarci ingannare dalla falsità dei suoi sorrisi che viene subito smascherata. Lei stessa è poco credibile. Rimasta sola con Taiga, non resiste all’idea di stuzzicarla, smettendo all’istante di indossare i panni della brava ragazza un po’ svampita. Ma tradendosi in questo modo, l’avverte Taiga, rischia che il suo vero carattere venga facilmente a galla.

In una gara di travestimento, Ami non salirebbe mai sul podio. Sia Yusaku che Minori le fanno terra bruciata intorno. Nel giro di pochissimi minuti dopo avergliela presentata, Yusaku confida a Ryuji quale sia il vero carattere dell’amica. La descrive come viziata, egoista e dispotica: la tipica principessina. Quando ritorna sull’argomento si preoccupa solo che Ami eviti di continuare a fingere con tutti. Forse teme la competizione? E pur essendo suo amico d’infanzia, non ci dà alcun indizio sui sentimenti che prova Ami, né della sua maturità che si apprezzeranno nel tempo. Può solo scaricare su Taiga e Ryuji il compito di occuparsi di lei. E in effetti sono i soli a essere disposti non tanto a smascherarla, quanto ad aiutarla a cambiare. Si noti, a titolo di esempio, come Taiga la sproni a tirare fuori la sua vera personalità e a sbarazzarsi di uno stalker.

Minori non è da meno di Yusaku. Già con le sue prime dichiarazioni tenta di screditarla:

Ami è davvero molto carina ed ha una linea invidiabile, non c’è dubbio, però chissà come mai il mio Minori radar programmato per scovare le ragazze carine stavolta non ha funzionato.

Sempre Kushieda, spacciandosi per una guerriera della dieta le palpa “la carne che nasconde nello stomaco“, per sbugiardarla davanti alle amiche che ne invidiano la silhouette.

Personaggi di Toradora - Ami tra due distributoriAmi non è un angelo disceso dal cielo come la credono i compagni di classe che al festival scolastico la inneggiano: “Ami Ami Ami dimmi che mi ami!“. Vorrebbe assomigliare a Taiga, a cui invidia l’onestà intellettuale, ma il confronto non regge. A lei non è permesso avere un atteggiamento scorbutico ed essere al contempo amata dalle persone che la circondano. Per piacere deve indossare la sua maschera. Ma incontrando Taiga ha scoperto che basterebbe anche una sola persona che la capisse davvero per farla sentire bene. Tuttavia non può affiancare il drago. Finché rimane intrappolata nelle sembianze di una chihuahua scema non diventerà mai una tigre. La sua solitudine è rappresentata dallo spazio che occupa tra due distributori automatici. Accovacciata a terra, si incastra perfettamente nel suo angolo personale, ma impedisce così agli altri di sedersi vicino.

Un fantasma per Minori

Non credete anche voi che questo sia il momento della nostra vita in cui bisogna gioire ed essere spensierati?

A esordire nell’anime con queste parole è Minori Kushieda, di buon umore fin dal primo giorno di scuola. È una ragazza che si impegna molto nello sport e nei mille lavoretti part-time. Più fa, più vorrebbe fare. Sempre sorridente (di un sorriso rinfrescante, per dirla alla Ryuji), sia sul campo di softball dove canticchia in maniera stravagante: “Vogliono un fuori campo ye ye ye“, sia quando reclamizza agli amici dei salsicciotti di pesce ricchi di omega 3. Rimasta chiusa in una cantina con Ryuji, non si perde d’animo, convinta che dopotutto a essere nervosi non si ottenga nulla. In una situazione del genere propone di cantare l’inno scolastico o di giocare, nascondendo la paura. Eppure non ci viene da pensare, come l’amico innamorato, che Minori brilli di luce propria perché in lei ci sia qualcosa che vada oltre la pura allegria e la vitalità di uno spirito libero.

Personaggi di Toradora - Minori

Personaggi di Toradora - Minori non approva

La positività di Minori non sembra genuina come quella, ad esempio, di Sana Kurata di Kodocha, la cui carica di ottimismo e simpatia è irresistibile e non può fare a meno di travolgerci. Per tutta la durata della serie permane un sospetto: Minori Kushieda non ce la racconta giusta. La sua è una positività forzata, esasperante, ma non una semplice ostentazione. L’impressione è che la finzione di Kushieda, diversamente dagli altri personaggi di Toradora!, abbia raggiunto uno stadio avanzato di totale identificazione con la maschera.

Nessun liceale potrebbe fare una meta-riflessione sugli anni spensierati che sta vivendo. E’ la considerazione di un adulto o di una diciassettenne che propone una visione non sua. Invece ciò che veramente pensa, o non ci è dato sapere (se non alla fine) o si traduce con difficoltà in linguaggio. E il più delle volte il suo è un linguaggio trasfigurante, che ricorre a similitudini (“il sangue dal naso è il sudore del cuore” o “le lacrime sono le epistassi del cuore“) e a metafore.

Personaggi di Toradora - Paura dei fantasmiSi veda l’episodio dove i personaggi di Toradora! vanno al mare. In due momenti diversi, Ryuji resta da solo con Ami e Minori. Ami riesce a parlargli a cuore aperto, mettendo a nudo i suoi sentimenti. Senza fronzoli cerca di convincerlo che avrebbe bisogno di una ragazza come lei. Entrambi sono due lune e sono sullo stesso piano, mentre Minori è un sole e se le andasse troppo vicino si brucerebbe. Minori per rispondere a Ryuji che le ha chiesto se ha il ragazzo, si serve invece dei fantasmi:

Io ci credo all’esistenza dei fantasmi. Però in realtà non ne ho mai visti né credo che qualcuno possa averli visti davvero. Lo dicono in troppi. Però allo stesso tempo penso anche un’altra cosa. Sono convinta che anch’io un giorno mi innamorerò, mi sposerò e sarò felice. Però nella realtà non mi è mai capitato con nessuno di provare dei sentimenti collegabili a tutto questo. Le persone che si innamorano come se fosse la cosa più facile di questo mondo sono così lontane da me, perché in altre parole io non le vedo. E così, continuando a ripetermi: «come pensavo, i fantasmi non esistono», mi sto arrendendo. Per questo, la risposta alla tua domanda è: non ce l’ho. Takasu, e tu? Sei una di quelle persone che i fantasmi li vedono?

Il ragionamento è vero quanto spiazzante. Ma trattandosi di Minori, che finge di aver paura dei fantasmi per essere spaventata dagli altri, sorge spontanea una domanda: può una ragazza così vitale rivelarsi altrettanto fatalista e disincantata come un sole che brilla senza dare né ricevere calore? Ryuji, riprendendo l’immagine dei fantasmi, tenta di consolarla. Le confida che vorrebbe vederlo, un fantasma. Per questo va nei punti di avvistamento o guarda film spaventosi. Ma non è detto che alla fine riuscirà a riconoscerlo oppure soltanto a crederci. Perciò non si può decidere a priori che nella vita non ci apparirà nessun fantasma

Dietro una maschera che ride

Personaggi di Toradora - Ryuji e Minori al traguardoIl disincanto di Minori si manifesta anche in un secondo episodio. Taiga, grazie all’intervento di un Ryuji familista, si sta riavvicinando al padre. Quando Minori lo scopre, va su tutte le furie, boccia i buoni propositi dell’amico e cerca di impedire che padre e figlia si frequentino. Non crede nel modo più assoluto in una distensione tra i due:

Non posso starmene a guardare sorridente un’amica ferita. Proprio non ce la faccio

Per un’amica non si indossa una maschera ridanciana. I suoi sorrisi infatti non compaiono per la gioia di essere al mondo, ma sono uno strumento di difesa contro la durezza della vita. Minori si aggrappa al motto che la fatica ripaga sempre: impegnandosi al massimo, non potrà intralciare la vita a nessuno. Piuttosto che far del male a un’amica preferisce tirarsi indietro, nascondere i suoi sentimenti ed evitare di vedere i fantasmi. La felicità la vuole ottenere con le sue mani e alle sue condizioni, anche se, levandosi la maschera, non avrà nemmeno la forza di reggersi in piedi. Sola con Ami, dopo aver finanziato la fuga d’amore di Taiga e Ryuji, manca alla promessa fatta a se stessa e non trattiene le lacrime.

Yusaku o come gettare la maschera

Per certi versi Yusaku Kitamura rappresenta la versione maschile e depotenziata di Minori. Non ha i lavoretti part-time della sua compagna di classe, ma lo vediamo molto occupato nella sua duplice veste di vice-presidente del consiglio scolastico e di presidente della squadra maschile di softball.

ersonaggi di Toradora - Copriti YusakuÈ un ragazzo brillante, gioviale, piuttosto popolare tra le ragazze, e uno studente diligente e pacato, che a volte si esprime con troppa istituzionalità. Questa forma impettita e poco diretta di linguaggio va di pari passo con gli artifici retorici di Minori. Anche lui si inventa motti stravaganti (“Mangiare in compagnia mette allegria”) e ha modi di fare bislacchi (ad esempio quando per una foto si mette in posa mezzo nudo, sorretto dai suoi compagni di classe). I parallelismi con Minori non si esauriscono qui. Entrambi mettono tutti a loro agio, intrattengono buoni rapporti con il prossimo, al litigio preferiscono la distensione e molto altro ancora. Ma ciò che li accomuna in particolare è l’impenetrabilità del loro animo. Entrambi non riescono a lasciarsi andare e finché ne sono in grado trattengono i loro sentimenti.

Tra i personaggi di Toradora! Yusaku è quello che rimane maggiormente sullo sfondo. Non ricordiamo nemmeno una sua battuta memorabile. I suoi impegni lo rendono quasi più sfuggente di Minori. Yusaku è però il primo a offrici una chiave interpretativa per comprendere come gettare la maschera.

Personaggi di Toradora - le lacrime sono le epistassi del cuoreSembra banale, ma ancora una volta la soluzione è l’amore. Alla notizia della partenza per gli USA della presidentessa di cui si è innamorato, viene meno ai suoi doveri. Si tinge i capelli come un teppista, pesta i piedi, si rivela egocentrico e capriccioso.

Lo stesso discorso vale per gli altri personaggi di Toradora!, in particolar modo per Ami e Minori. Entrambe rifiutate da Ryuji, diventeranno buone amiche nonostante gli screzi del passato. Ci piace supporre che uniranno le forze per avvistare i fantasmi, che da qualche parte desiderano essere visti dal loro vero volto.

Simone Pavesi

Curatore del sito "AnimeBambu.it"

2 pensieri riguardo “LA MASCHERATA DEI PERSONAGGI DI TORADORA

  • sabato 26 Maggio 2018 in 10:12 am
    Permalink

    Ho appena finito la serie e cercavo qualcosa che me ne facesse sentire meno la mancaza…inutile dire che con questa analisi si è acuito il tutto… .
    Pensieri personali esclusi, i miei più vivi complimenti per le cosiderazioni tanto originali quanto veritiere. Avete scritto altri testi simili?
    Complimenti ancora.

  • lunedì 18 Giugno 2018 in 3:01 pm
    Permalink

    Grazie dei complimenti Filippo! Questo sito nasce proprio con l’intenzione di approfondire contenuti e tematiche presenti negli anime. Quando ho visto per la prima volta Toradora mi hanno colpito fin da subito le psicologie dei personaggi (in particolare quelle di Minori e Yusaku) e ho cercato di seguire attentamente i loro sviluppi. Se ancora non l’hai letta, trovi nei correlati la mia recensione su Toradora, dove spiego i motivi di interesse per una serie a metà strada tra lo school drama tradizionale e quello moderno. Se ti interessano spiegazioni e analisi, anche di altri anime, le trovi qui, nella sezione approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SuperWebTricks Loading...