CROSSING TIME

Titolo CROSSING TIME
Titolo originale 踏切時間 Fumikiri Jikan (lett. “Tempo di attraversamento della ferrovia”).
Genere CommediaSlice of life
Durata 12 episodi (4 min.)
Anno 2018
Regia Yoshio Suzuki
Soggetto Yoshimi Sato (manga)
Sceneggiatura Misuzu Chiba
Character design Yoshimi Sato (orig.), Kaori Takamura
Una produzione Ekachi Epilka
In breve Piccola antologia di dodici brevi storie ambientate nei pressi di un passaggio a livello. Dialoghi tra personaggi costretti ad interrompere il loro cammino finché il treno non sarà passato e le sbarre non si saranno di nuovo alzate. 
Crossing Time - Fumikiri Jikan - Il grande amore di Saiki-sanForse non lo sapevate, ma nel marzo 2017 a Sapporo, Hokkaido è stata fondata una nuova casa di produzione: Ekachi Epilka. Con l’ambizioso obiettivo – leggiamo nel sito web – di realizzare animazione divertente non solo per il Giappone, ma addirittura per il mondo intero. Crossing time è l’opera con cui lo studio esordisce. Una serie lunga praticamente come un paio di episodi normali: 12 puntate da 4 minuti l’una (opening inclusa). 

Il concept è semplicissimo. Quando arriva un treno, si chiudono le sbarre del passaggio a livello. La gente è costretta a fermarsi, e attendere. E se l’obiettivo cogliesse alcuni dei tranches de vie che si dispiegano durante questa sosta forzata? Ed ecco scorrere sotto i nostri occhi dodici scenette di vita quotidiana riprese in quel lasso di tempo fatidico tra l’avviso del segnale acustico e la riapertura delle sbarre. 

La formula di base è interessante: uno slice of life verticale, come acutamente osserva Pegase, nel suo ottimo blog in lingua francese. Gli slice ci hanno infatti abituati a seguire in senso orizzontale il corso della vita dei protagonisti, alle prese con diverse situazioni. Qui invece abbiamo la costante del luogo, e variano invece i personaggi. I riflettori sono puntati sul passaggio a livello. E illuminano per pochi minuti frammenti eterogenei di esistenze umane davanti alle sbarre.

Il risultato complessivo di Crossing time, però, è alquanto discontinuo. Quanto al primo episodio, ci ha incuriositi inducendoci a proseguire la visione della serie. Ma i successivi non sono riusciti a ripagare per intero la fiducia accordata. La prima puntata resta un gioiellino insuperato. Neppure l’ultima, con le stesse protagoniste (Tomo e Ai) è in grado di tenerle testa. Viene casomai la voglia di dare un’occhiata al manga di Yoshimi Sato. Non foss’altro che per sfogliare i capitoli dedicati alle nostre due eroine, e conoscere il seguito delle loro vicende.   

Non priva di una certa suggestione – ma con una conclusione a dir poco imbarazzante – la saga del signor Saiki negli episodi 09 – 10 (e nessuno osi istituire un paragone con Dopo la pioggia, per carità!). Una volta inclusa nel novero la garbata divagazione sulla poetessa del passaggio a livello nell’episodio 07, poco altro si salva ancora. Senza infamia e senza lode la gothic lolita dell’episodio 05, e l’umorismo – vagamente à la Asobi Asobase – della puntata successiva.

Francamente pleonastici il professore e l’allieva, così come lo stalker e l’ignara fanciulla. Stendiamo poi un velo pietoso su fratello e sorella smartphone-dipendenti (e messaggiatori compulsivi) negli episodi 04 e 08. Puntuale come una rata del mutuo in scadenza, ecco arrivare l’immancabile brother-sister complex (basta, per l’amor del cielo!). Fumikiri Jikan ci ha illuso, ma è anche colpa nostra: ci siamo entusiasmati troppo presto.

Punti di forza Concept interessante, pur nel suo minimalismo spinto. Anzi, proprio per questo.
Punti di debolezza Risiedono in parte alla radice (ossia, nel manga) e in parte in una forse non felicissima scelta dei capitoli da adattare.
Visione del mondo Persino in un momento apparentemente insignificante come l’attesa davanti a un passaggio a livello possono svolgersi episodi (più o meno) significativi della nostra vita.
Altre informazioni Approfondisci su Social Anime

Crossing Time - Fumikiri Jikan - La poetessa del passaggio a livello

Un passaggio a livello può costituire benissimo la fonte di ispirazione per un haiku

Ti potrebbe interessare:

SuperWebTricks Loading...