BRYNHILDR IN THE DARKNESS

Titolo BRYNHILDR IN THE DARKNESS
Titolo originale 極黒のブリュンヒルデ Gokukoku no Buryunhirude (lett. “Brunilde estremamente oscura”)
Genere DrammaticoFantascienza
Durata 13 episodi + 1 OAV (24 min.)
Anno 2014
Regia Kenichi Imaizumi
Soggetto Lynn Okamoto (manga)
Sceneggiatura Yukinori Kitajima
Character design Lynn Okamoto (orig.), Hiroaki Karasu
Musiche Nao Tokisawa
Una produzione Arms
In breve Ryota da bambino subisce il trauma della tragica ed improvvisa scomparsa dell’amica Kuroneko, con la quale amava contemplare il cielo notturno. Divenuto un adolescente appassionato di astronomia, incontra una ragazza che le somiglia parecchio. Possibile che si tratti di lei? Che cosa c’è, sotto? E perché sembra che potenti e misteriose figure stiano muovendo dall’alto i fili di un gioco pericoloso e complicato?
Brynhildr in the Darkness - Neko e RyotaAgli innamorati di Elfen Lied può capitare di andare in cerca di un altro prodotto made by Okamoto, nella speranza di riprovare le medesime vibrazioni. Di solito, è così che si imbattono in Brynhildr in the Darkness. Già, questo lavoro campa senza dubbio di rendita sul nome del mangaka ideatore del soggetto. Ciò nonostante, gli spettatori che vi riponessero troppe aspettative finiranno probabilmente col rimanere delusi. Colpa (a monte) del manga? Colpa dell’anime? A Okamoto si può forse rimproverare di non essersi scostato troppo dal concept dell’opera per la quale è internazionalmente conosciuto. Ma per il resto, non c’è scusa che tenga: l’anime deve assumersi le sue responsabilità.

Prima di entrare nello specifico, è bene rivolgere uno sguardo d’insieme all’ossatura del plot. Come già anticipato, si tratta della riproposizione della formula vincente di Elfen Lied. Più precisamente:
1) Un ragazzo dotato di altruismo e spirito di sacrificio entra in contatto con un insieme di fanciulle.
2) Le fanciulle in questione sono accomunate da qualità particolari che le rendono, per certi versi, sovrumane.
3) Tali qualità sono frutto di sperimentazioni condotte da bieche figure di scienziati pazzi torturatori che agiscono nell’ombra, protetti dai poteri forti.
4) Chiaramente, tutte le ragazze istituiranno legami di dipendenza emotiva più o meno marcata col protagonista. E insieme a lui cercheranno di sconfiggere i suddetti poteri forti, per salvarsi la vita e riguadagnare la libertà.

Brynhildr in the Darkness parte da un’idea interessante e suggestiva, aggiunge un pizzico di mistero e… lascia intuire, con una dozzina di puntate d’anticipo, dove andrà a parare. E anche se ci si limita soltanto a valutare lo svolgimento, il discorso non cambia. Tralasciando la grafica non particolarmente memorabile, la sceneggiatura procede a strappi. Glissa con eccesso di disinvoltura su diversi punti, e apre spiragli che spesso si dimentica di chiudere. Ma questo potrebbe pure essere perdonato.

Ciò che  lascia perplessi è la regia casereccia. Politica del risparmio ad ogni costo? Speriamo si tratti di quello, perché in alternativa bisogna supporre abilità dilettantesche. Sta di fatto che non si riesce a comprendere quale criterio sia stato adottato per la scelta delle inquadrature durante i combattimenti. Tanto valeva interrompere l’azione, passare alla scena successiva, e inserire in mezzo una didascalia di spiegazione.

Per quanto tecnicamente approssimativo, bisogna riconoscere però a Brynhildr in the Darkness un alto tasso di intrattenimento. Ci sono opere acclamate come capolavori che non ci si sognerebbe mai di consigliare a un vero amico. La visione di un episodio indigeribile dopo l’altro si rivelerebbe infatti una tortura. Con Brynhildr, invece, si può sorridere di tante ingenuità, ma la serata vola. Se non altro…

Punti di forza Vorrebbero essere gli stessi di Elfen Lied, e in parte lo sono. Per quanto brutto, la sua vena pulp riesce ad intrattenere fino alla fine.
Punti di debolezza Non si può tuttavia tacere del carattere approssimativo (a volte, quasi dilettantesco) di regia e sceneggiatura. Sarebbe stato necessario un po’ più di timore del ridicolo.
Visione del mondo L’individuo puro di cuore contro la malvagità e la spietatezza del sistema.
Altre informazioni Approfondisci su Social Anime

Brynhildr in the Darkness - Neko ricoperta di sangue

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SuperWebTricks Loading...